Una notte al museo con Arcadia

Miao a tutti! Sono Plotina, gatta archeologa e appassionata di storia antica. Oggi ho un consiglio per voi. Come fare per avere l’impressione di rivivere nella Roma antica anche se intorno infuria il traffico e la frenesia? Semplice: visitate con Arcadia i Mercati di Traiano! Attraversiamo la Grande Aula e diventiamo una schiera di piccoli archeologi e topografi alla scoperta di uno dei siti archeologici più belli di Roma, un luogo che racconta la storia dell’Urbe, dall’epoca degli imperatori fino ad oggi!

Quale punto di partenza migliore di via Biberatica: con andamento N-S e pavimentazione basolata, ci riporta in un attimo ai tempi in cui questo era il cuore pulsante di Roma, è la strada che fungeva da cerniera tra parte superiore e quella inferiore del complesso. Seguendo la pavimentazione in opus spicatum raggiungiamo il Piccolo emiciclo dove aguzzando la vista si possono ancora ammirare alcuni bolli laterizi. Ancora una rampa di scale ed eccoci tra i resti del Foro di Traiano: le aule di testata, le colonne della basilica Ulpia e le esedre che conservano ancora tracce di mosaici e affreschi! E allora su, fino alla via della Torre per ammirare la Colonna traiana da un lato, simbolo della Roma antica, e la Torre delle Milizie dall’altra, simbolo della Roma medievale. Non aspettate oltre, allora, prendete le vostre mappe e iniziate a scoprire la storia di Roma, ne resterete affascinati!

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: